..::AMICITRENI.net - Rail Network::.. - Avviamento di un treno
    ..::AMICITRENI.net - Rail Network::..
Sostieni il nostro lavoro


..::AMICITRENI.net - Rail Network::..
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

In Primo Piano: Gli utenti non frequentanti da diverso periodo, saranno eliminati dai nostri database.......



 Tutti i Forum
 FERROVIE E TRENI
 LE FERROVIE IN GENERALE
 Avviamento di un treno
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:




Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Eurostar City
INTERCITY




Utente Valutato:
Voti:8



Inserito il - 26/11/2008 : 16:57:15  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eurostar City Invia a Eurostar City un Messaggio Privato Aggiungi Eurostar City alla lista amici
Buon pomeriggio a tutti.
Una domanda mi gira per la testa da pochi giorni:
Come si attiva un treno? Apparte alzare il pantografo, che altro si deve fare?
Poi: che differenza c'è tra loco elettroniche e reostatiche? (in riferimento al tipo di avviamento)
Usando "Cerca" non ho trovato nulla...
Grazie in anticipo per le risposte.






 Firma di Eurostar City 
Denis

Nikon D60 ~ Nikkor AF-S DX 18-55mm f/3.5-5.6G Vibration Reduction ~ Nikkor AF-S DX 55-200mm f/4-5.6G IF-ED Vibration Reduction
Nikon ML-L3 remote controller
http://www.flickr.com/photos/e402b_123/

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Civitavecchia  ~  Messaggi: 3290  ~  Membro dal: 21/01/2007  ~  Ultima visita: 15/03/2015

simone.lippi
INTERREGIONALE



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 26/11/2008 : 17:33:15  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simone.lippi Invia a simone.lippi un Messaggio Privato Aggiungi simone.lippi alla lista amici
Messaggio di Eurostar City

Buon pomeriggio a tutti.
Una domanda mi gira per la testa da pochi giorni:
Come si attiva un treno? Apparte alzare il pantografo, che altro si deve fare?
Poi: che differenza c'è tra loco elettroniche e reostatiche? (in riferimento al tipo di avviamento)
Usando "Cerca" non ho trovato nulla...
Grazie in anticipo per le risposte.


Aggiungo anche: cosa è l'avviatore automatico???






  Firma di simone.lippi 
Simone

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Firenze  ~  Messaggi: 673  ~  Membro dal: 23/02/2005  ~  Ultima visita: 30/09/2011 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 26/11/2008 : 17:50:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Messaggio di Eurostar City

Buon pomeriggio a tutti.
Una domanda mi gira per la testa da pochi giorni:
Come si attiva un treno? Apparte alzare il pantografo, che altro si deve fare?

Dipende dal mezzo di trazione considerato...comunque in genere occorre attivare i gruppi statici (se presenti) o in loro luogo i motoalternatori o ancora i motoventilatori/dinamo (installati su tutte le reostatiche fino alla 646).
GS, motoalternatori e MV/dinamo hanno la funzione di produrre la corrente necessaria ad alimentare le utenze ausiliarie.

Per quanto riguarda la differenza tra reostatiche ed elettroniche, il discorso da fare è lungo...
Nelle reostatiche, per l'avviamento viene usato un reostato, ovvero un insieme di resistenze organizzate in "pacchi"...il motore a corrente continua ha la caratteristica di assorbire correnti elevate a basse velocità...è quindi intuibile che a velocità 0 il motore è assimilabile a un corto circuito.
E' quindi indispensabile utilizzare delle resistenze, che per effetto della legge di Ohm limitino la corrente in avviamento a valori accettabili.
La funzione del reostato è proprio questa...a velocità 0, per realizzare l'avviamento, si parte con reostato completamente incluso...man mano che la velocità sale, aumenta la fcem che si genera all'interno del motore, e quindi la corrente assorbita scende in proporzione alla fcem che sale.
Dunque l'avviamento può proseguire con l'esclusione progressiva del reostato...che va escluso nel minor tempo possibile al fine di evitare il surriscaldamento delle resistenze.

continua...






  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

peppe78
MERCI


Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 26/11/2008 : 17:54:52  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di peppe78 Invia a peppe78 un Messaggio Privato Aggiungi peppe78 alla lista amici
la locomotiva non e' come l'automobile che accendi il quadro metti in moto e vai ma ben piu' complesso, ovvero prima di alzare il pantografo per rimanere alla domanda si devono eseguire alcune operazioni specifiche nel regolamento e nelle disposizioni di preparazione del mezzo, perche ogno mezzo ha delle norme di messa in servizio che il pdm deve attuare, queste regole vanno dai controlli visivi del mezzo di parti di apparecchiature, di sicurezza alla prova vera e propria di esse, poi se previsto dal mezzo test vari prove varie sempre in ambito della sicurezza alla fine avuti i sblocchi (se previsti dal mezzo) si possono alzare i pantografi, e qui altri test sempre parliamo di una macchina moderna mentre per una piu' anzianotta i test le prove sono minori e diverse avvenuto il tutto si va all'agganzio al materiale e qui altra prova di funzionamento del freno del treno, e per finire all'avviamento del treno come sempre prevede la norma prova di efficacia del freno, cioe' verifichiamo se questo treno frena bene, se tutto ok si inizia il viaggio. Ora io ho spiegato in una forma il piu' comprensibile possibile a tal proposito suggerisco la lettura di testi piu' dettagliati come ipcl come pgos ecc. ovvero la normativa ferroviaria che in giro per internet ne e' piena

per la seconda :l'avviatore automatico escludere meccanicamente e automaticamente il reostato detta in forma semplice






  Firma di peppe78 
Giuseppe

 Regione Friuli-Venezia Giulia  ~ Prov.: Udine  ~ Città: Udine  ~  Messaggi: 33  ~  Membro dal: 23/10/2008  ~  Ultima visita: 06/12/2008 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 26/11/2008 : 18:06:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Per evitare di avere correnti troppo alte da dissipare (e quindi tanta potenza buttata in calore), nelle reostatiche è importante il concetto delle combinazioni.
I motori possono essere collegati "a gruppi", affinchè ai morsetti di ciascun motore giunga una precisa tensione.
Ad esmepio, prendiamo una E646...in serie (S) abbiamo un ramo di 6 motori, collegati in serie (in fila indiana detto in parole povere)...la tensione che arriva a ciarscun motore sarà quindi uguale alla tensione di linea diviso il numero dei motori.
Sempre per effetto della legge di Ohm, tale valore di tensione permette di avere valori di corrente sufficentemente bassi da permettere l'avviamento mediante l'esclusione reostatica...se si partisse con una combinazione superiore, la corrente da dissipare nel reostato sarebbe molto più elevata, e questo si tradurrebbe in maggiore tempo da trascorrere con reostato incluso e quindi una grande quantità di energia da sprecare sottoforma di calore.

L'esclusione del reostato può essere fatta manualmente (classico maniglione a tacche) o da un avviatore automatico.
Quest'ultimo, è un dispositivo elettromeccanico che automaticamente esclude il reostato, senza bisogno del maniglione.
Sono provvisti di avviatore automatico i seguenti mezzi: E424, E656 (tranne la serie navetta che ha un altro sistema), E646 navetta solo in telecomando da pilota, le E444 ante riqualificazione, le ALe 801/940, 803, 841.
Invece, le E656 navetta e le E444R hanno la centralina delfina che è collegata direttamente coi contattori in sala AT...quindi gestisce l'esclusione reostatica senza bisogno di avviatore.
continua...







Modificato da - nicola91fs in data 26/11/2008 18:14:45

  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 26/11/2008 : 18:13:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Per quanto riguarda l'avviamente delle elettroniche, dobbiamo fare una distinzione.
Ci sono le elettroniche provviste di motori a corrente continua e chopper di potenza...E632, E652, ALe 724 e simili: ci sono poi i mezzi provvisti di inverter e motori asincroni trifase...E402A/B, E464, TAF, Minuetti...
Per farla breve...nelle prime abbiamo i chopper, dei componenti elettronici che "spezzettano" la tensione che giunge ai motori permettendo di mantenere sempre la potenza voluta a qualsiasi velocità, senza bisogno di reostati e combinazioni.
Per le loco con motori asincroni e inverter, la regolazione della potenza è affidata agli inverter che modulano la frequenza di alimentazione dei motori variandone così coppia erogata.

Spero di non aver dimenticato niente...






  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 26/11/2008 : 19:26:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
PS...sulla 646 in S abbiamo un ramo da 12 motori, non 6.





  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

Manfredi
EUROCITY




Utente Valutato
Voti: 49



Inserito il - 26/11/2008 : 19:38:52  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Manfredi Invia a Manfredi un Messaggio Privato Aggiungi Manfredi alla lista amici
Anche se molte cose già le sapevo, ringrazio Nicola per questa accurata e dettagliata e anche chiarissima spiegazione!





  Firma di Manfredi 
Manfredi

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Trapani  ~ Città: Trapani  ~  Messaggi: 4897  ~  Membro dal: 14/07/2008  ~  Ultima visita: 24/08/2012 Torna all'inizio della Pagina

E444.060
EUROCITY




Utente Valutato
Voti: 19



Inserito il - 26/11/2008 : 20:19:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di E444.060 Invia a E444.060 un Messaggio Privato Aggiungi E444.060 alla lista amici
Ottima spiegazione Nicola, grazie anche da parte mia
ciao






 Messaggi: 5265  ~  Membro dal: 01/01/2008  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

simone.lippi
INTERREGIONALE



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 27/11/2008 : 13:42:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simone.lippi Invia a simone.lippi un Messaggio Privato Aggiungi simone.lippi alla lista amici
nicola91fs ha scritto:


[...]
L'esclusione del reostato può essere fatta manualmente (classico maniglione a tacche) o da un avviatore automatico.
Quest'ultimo, è un dispositivo elettromeccanico che automaticamente esclude il reostato, senza bisogno del maniglione.
[...]


Presumo che l'avviatore automatico escluda in base alla velocità di rotazione del motore: più questa aumenta, più resistenze vengono escluse, giusto?






  Firma di simone.lippi 
Simone

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Firenze  ~  Messaggi: 673  ~  Membro dal: 23/02/2005  ~  Ultima visita: 30/09/2011 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 27/11/2008 : 17:25:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Esclude in base alla corrente massima assorbibile impostata...maggiore è la corrente massima impostata, maggiore è la velocità con cui viene escluso il reostato.
Su E656 ed E444R la corrente la si imposta con l'apposito potenziometro, mentre su E424 e mezzi leggeri il valore è fisso, se si vuole escludere più rapidamente esiste il pulsante "Avviamento accelerato" che permette la rotazione più veloce dell'avviatore stesso.






  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

ilmatematico
ESPRESSO




Utente Valutato
Voti: 30



Inserito il - 27/11/2008 : 22:04:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ilmatematico  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  ilmatematico Invia a ilmatematico un Messaggio Privato Aggiungi ilmatematico alla lista amici
C'era già qualche discussione
http://www.amicitreni.net/forum/top...uidare,treno
http://www.amicitreni.net/forum/top...PIC_ID=52203






  Firma di ilmatematico 
Gabriele


Canon EOS450D & 18-55 EF-S IS




 Regione Sicilia  ~ Prov.: Messina  ~ Città: Messina  ~  Messaggi: 2150  ~  Membro dal: 10/11/2007  ~  Ultima visita: 15/12/2013 Torna all'inizio della Pagina

simone.lippi
INTERREGIONALE



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 28/11/2008 : 15:19:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simone.lippi Invia a simone.lippi un Messaggio Privato Aggiungi simone.lippi alla lista amici
nicola91fs ha scritto:

Esclude in base alla corrente massima assorbibile impostata...maggiore è la corrente massima impostata, maggiore è la velocità con cui viene escluso il reostato.
Su E656 ed E444R la corrente la si imposta con l'apposito potenziometro, mentre su E424 e mezzi leggeri il valore è fisso, se si vuole escludere più rapidamente esiste il pulsante "Avviamento accelerato" che permette la rotazione più veloce dell'avviatore stesso.


Tutto molto chiaro...
Al che, sorge una domanda ulteriore: come si regola la velocità?
Se, ad esempio su una 424, la potenza assorbita è costante, cosa devo fare per marciare ad una certa velocità? "Giocare" solo con le combinazioni dei motori?






  Firma di simone.lippi 
Simone

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Firenze  ~  Messaggi: 673  ~  Membro dal: 23/02/2005  ~  Ultima visita: 30/09/2011 Torna all'inizio della Pagina

marcoE652
METROPOLITANO


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 28/11/2008 : 16:11:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marcoE652 Invia a marcoE652 un Messaggio Privato Aggiungi marcoE652 alla lista amici
Mi sa che devi proprio giocare. Io le E424 non le conosco bene.





  Firma di marcoE652 
Marco

 Regione Campania  ~ Prov.: Salerno  ~ Città: Vallo della Lucania  ~  Messaggi: 293  ~  Membro dal: 20/05/2008  ~  Ultima visita: 27/01/2010 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 28/11/2008 : 16:41:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Di solito ci si regola con gli shunt...naturalmente tutto dipende da molti fattori, quindi sta al maestro di volta in volta scegliere il migliore rapporto combinazione/shunt.





  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

simone.lippi
INTERREGIONALE



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 28/11/2008 : 17:11:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simone.lippi Invia a simone.lippi un Messaggio Privato Aggiungi simone.lippi alla lista amici
Ignoranza mia: cosa sono gli shunt di preciso? So che si escludono/attivano con un pomellino sul quadro comandi, ma non so molto altro...





  Firma di simone.lippi 
Simone

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Firenze  ~  Messaggi: 673  ~  Membro dal: 23/02/2005  ~  Ultima visita: 30/09/2011 Torna all'inizio della Pagina

645001
ESPRESSO




Utente Valutato
Voti: 22



Inserito il - 28/11/2008 : 17:54:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 645001 Invia a 645001 un Messaggio Privato Aggiungi 645001 alla lista amici
simone.lippi ha scritto:

cosa sono gli shunt di preciso?


http://www.amicitreni.net/forum/top...PIC_ID=45287







  Firma di 645001 
Pietro

" Garrone del Libro Cuore "




"la discesa cominciò col Nuovo Modello di Esercizio..."

pubblicità progresso: http://it.youtube.com/user/645001

 Regione Campania  ~ Prov.: Napoli  ~ Città: tra Roma e Napoli  ~  Messaggi: 2043  ~  Membro dal: 23/12/2006  ~  Ultima visita: 18/03/2019 Torna all'inizio della Pagina

nicola91fs
REGIONALE


Utente Valutato
Voti: 5



Inserito il - 28/11/2008 : 17:57:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nicola91fs  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di nicola91fs Aggiungi nicola91fs alla lista amici
Gli shunt permettono di escludere un determinato numero di spire sull'avvolgimento induttore del motore...in questo modo si aumenta la corrente che circola nelle restanti spire, permettendo il proporzionale accrescimento della potenza erogata (maggiore corrente assorbita dal motore = più potenza) e quindi della velocità.
Anche i mezzi ad azionamento elettronico con motori cc e chopper di potenza hanno lo shunt (di solito un solo "gradino"), che viene inserito automaticamente dall'elettronica di bordo.






  Firma di nicola91fs 
Nicola

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 304  ~  Membro dal: 24/11/2006  ~  Ultima visita: 12/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

E646 158
METROPOLITANO



Utente Valutato
Voti: 4



Inserito il - 29/11/2008 : 18:55:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di E646 158 Invia a E646 158 un Messaggio Privato Aggiungi E646 158 alla lista amici
"Anche i mezzi ad azionamento elettronico con motori cc e chopper di potenza hanno lo shunt (di solito un solo "gradino"), che viene inserito automaticamente dall'elettronica di bordo."

No, non hanno un gradino, ma bensì un altro chopper utilizzato solamente per i campi che controlla la corrente d'eccitazione in base ad una caratteristica gestita dall'elettronica (da fermo la corrente d'eccitazione è massima e scende all'aumentare della velocità)






  Firma di E646 158 
Gabriele


 Regione Lombardia  ~ Prov.: Sondrio  ~ Città: Chiavenna  ~  Messaggi: 222  ~  Membro dal: 11/12/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2017 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata aperta in 0,51 secondi.